La Regina del Mare – Venezia

Venezia è un luogo di bellezza, romanticismo, fascino e mistero. Brulicante di contraddizioni, centro urbano senza terraferma e impero senza confini, è una città unica al mondo. Venezia non è un luogo, ma una meta da raggiungere; non è una città, ma un’icona.

Venezia è diversa da qualsiasi altro luogo al mondo. Sorta dal caos, dall’incertezza e dalla paura, Venezia è divenuta l’incarnazione del coraggio, della sfida e della determinazione. Nata sulle rovine dell’Impero Romano, Venezia fiorì nel corso del Medioevo e del Rinascimento. Venezia fu fondata sui principi di uguaglianza, reciprocità e amicizia. Questi valori sociali erano una rarità durante il medioevo europeo. Tutte le pressioni esterne che provenivano dal resto dell’Europa feudale erano totalmente estranee a Venezia e servirono solo a fondere i veneziani in unico popolo con una mentalità condivisa, deciso a difendere la patria comune, anche quando era ancora solo palude e laguna.

Venezia è stata soprannominata “La Dominante”, “Serenissima”, “La regina dell’Adriatico”, “Città d’acqua”, “Città dei ponti”, “Città dei canali”, “Città delle maschere” e “Città galleggiante”. Nella realtà, Venezia è stata una delle maggiori potenze marinare nella storia mondiale e, allo stesso tempo, anche la più antica e longeva repubblica del mondo. Gli esuli in cerca di libertà dal continente italiano di fronte all’avanzata degli invasori goti costruirono Venezia su canali e secche lagunari. Secondo la leggenda, Venezia vide la luce a mezzogiorno del 25 marzo 421 d.C. per volontà di un gruppo di fuggiaschi, che scelsero semplicemente di vivere in libertà. Per quasi 1700 anni, pochi chilometri di acque basse hanno protetto Venezia degli invasori e dal feudalesimo ancora dominante nel resto della penisola italiana, dalle guerre imperiali e da altre lotte territoriali. Questo santuario d’acqua offrì ai veneziani lo spazio ed il tempo per concentrare i propri sforzi sulle ricchezze di Costantinopoli, dell’impero ottomano e dell’oriente.

Venezia prese forma dall’unione delle forze di oriente e occidente. Sorta in occidente, il suo sguardo fu sempre rivolto a est. Nel tempo, dette origine all’impero mercantile della Repubblica di Venezia, la Regina del mare. I veneziani erano uomini d’affari in tutto e per tutto. Il loro fu lo stato più liberale e moderno del Medioevo, con le sue istituzioni sociali e politiche uniche per l’epoca. Erano prima veneziani e poi cristiani. Il governo di Venezia fu il primo a separare formalmente le questioni religiose dalla politica. In questo mondo d’acqua, il capitalismo e l’ideologia non erano concetti incompatibili. I veneziani, oltre a essere dei protocapitalisti, erano anche fieramente individualisti. Attraverso le varie epoche, tutti i dogi veneziani giurarono di favorire “l’onore e il profitto” di Venezia.

La città fu un centro di innovazione architettonica e tecnologica, pieno di tesori artistici. Come conseguenza del continuo processo di arricchimento stimolato dai contatti tra oriente e occidente, Venezia divenne il perfetto amalgama dell’architettura bizantina, gotica e rinascimentale. Sin dalla sua fondazione, la laguna di Venezia è stata un cantiere perpetuo, in un’infinita lotta tra uomo e natura. I veneziani sono sempre stati tra i più esperti viaggiatori del mondo e da sempre hanno accolto nelle proprie case viaggiatori da tutto il globo. Venezia è divenuta un crogiolo di persone in cerca di libertà e cultura. A dispetto della caduta della Repubblica di San Marco duecento anni or sono, lo spirito veneziano è ancora oggi vivace e vigoroso. Venezia è rimasta una città di onore, profitto, storia e incantevole bellezza.


Notice: Trying to get property of non-object in /var/www/ldchotels.com/web/app/themes/ldc/templates/content-news.php on line 20